Mobile Commerce raggiunge 2,6 miliardi nel 2014

Nel 2014 il Mobile Commerce in Italia fa registrare ottimi numeri. È stata rilevata, infatti, una crescita del 66% per ciò che concerne gli acquisti effettuati via tablet e smartphone, per una spesa complessiva che supera i due miliardi e mezzo di euro.

I settori che registrano una maggior crescita

I settori che hanno fatto registrare gli introiti maggiori sono stati turismo, elettronica ed abbigliamento. Analizzando più nel dettaglio i dati forniti dall'”Osservatorio B2c” del Politecnico di Milano, le vendite attraverso gli smartphone sono addirittura raddoppiate in confronto al 2013 e compongono il 9% dell’eCommerce rivolto ai consumatori, per un totale di 1,2 miliardi di euro.

L’abbigliamento è stato il settore che ha fatto segnare il più alto numero di transazioni via smartphone, seguito da informatica, editoria e turismo.

Mobile Commerce: crescita degli utenti che comprano online

Le vendite tramite tablet sono lievemente superiori e raggiungono 1,4 miliardi di euro, e queste cifre confermano l’inesorabile crescita del Mobile Commerce, che oggi incide per il 20% sull’intero eCommerce.

Una percentuale quadruplicata rispetto al 2012, quando il Mobile Commerce era appena il 5%, e in ascesa pure in confronto allo scorso anno, quando si attestava al 13%. Il dato del 2014 pone quindi l’Italia in linea con le altre nazioni, scavalcata soltanto da Usa e Gran Bretagna, che raggiungono il 25%, e dalla Germania, di poco avanti (22%}).

Sul nostro stesso livello si posiziona la Spagna, mentre la Francia è indietro (17%). Entrando nello specifico, l’Italia è addirittura al primo posto per quanto concerne le vendite tramite smartphone, che raggiungono un’incidenza del 10%; meglio di quanto fatto registrare da Stati Uniti (8%) e Spagna 7%.

Tali cifre sono destinate a crescere già a partire dal prossimo anno, poiché gli esperti prevedono un ulteriore incremento nella diffusione degli smartphone. Attualmente in Italia sono attivi circa 45 milioni di smartphone, che diventeranno 52 milioni nel 2015.

Il medesimo discorso si può fare per i tablet, al momento 11 milioni e destinati a diventare 14, anche perché questo tipo di device andrà a rimpiazzare il pc in tante attività di intrattenimento all’interno delle mura domestiche.

La diffusione di questi dispositivi sarà seguita di pari passo dalla progettazione dei portali, che si adatteranno sempre di più ai device mobili, e dallo sviluppo delle applicazioni, che saranno perfezionate in questa direzione. In tal modo, secondo il parere degli esperti, il volume di vendite del Mobile Commerce supererà la barriera dei 10 miliardi di euro nel giro di cinque anni.

Fonte: Wireless4Innovation



Autore: Antonio Giannella
Esperto in attività di Web Marketing, nello specifico attività di SEO e Search Advertising. Partner di Google in Italia. Consulente SEO per Ecommerce, lavoro dal 2006 con importanti aziende che operano online nei settori: Arredamento, Viaggi, Editoria, Politica, Trading, Salute, Stampa, Moda, Ho.re.ca.