Cos’è Google News? Tutto quello che devi sapere.

Google News è un servizio molto potente offerto da Google e volto alla diffusione delle notizie giornalistiche di tutto il mondo.

Google News è uno strumento davvero efficace per le testate giornalistiche, blog ed editori che vogliono aumentare il traffico e la visibilità delle pubblicazioni.

La sola presenza di nuovi post pubblicati in questa directory mondiale, permette di aumentare il ranking del sito, il posizionamento con keywords rilevanti ed il traffico di lettori.

Per rendere visibili, e quindi posizionare in modo ottimale i contenuti, bisogna fare un lavoro di Posizionamento SEO piuttosto importante, al sito web, affinché venga accettato ad entrare nella Directory di Google.

Una volta completato il processo di ottimizzazione SEO del sito, bisognerà chiedere a Google l’autorizzazione ad entrare in Google News.

Come Funziona Google News?

Il principio base sul quale si fonda Google News è quello di permettere al lettore, con estrema facilità, di avere accesso a diverse informazioni provenienti dal mondo e redatte da diverse testate giornalistiche.

L’obiettivo, in questo caso, di Google è infatti quello di proporre una carrellata di notizie avendo accesso da differenti siti ma mantenendo, in ogni caso, il livello standard di qualità.

Come avviene con gli indici di ricerca per siti web, GNEWS chiede al sito interessato per rientrare negli indici delle news di rispettare norme sia generali, sia tecniche, in grado di garantire la qualità propria dei servizi Google.

Contenuti Originali e Fonti Autorevoli

Dal punto di vista contenutistico è importante dunque che gli articoli sia resoconti in stile giornalistico, di cronaca di vario genere e, soprattutto, che siano redatti in modo corretto, senza errori vari, ovvero d’ortografia o di grammatica.

Inoltre, per quanto concerne l’aspetto tecnico, gli indirizzi proposti dai siti devono avere delle URL uniche e direttamente ancorate alle notizie; gli articoli, quindi, devono essere formattati, in modo appropriato con attenzione particolare al formato (Google News infatti accetta esclusivamente formati HTML).

Infine il sito deve porre attenzione all’inserimento dei contenuti multimediali, in quanto la Directory GNews non è al momento in grado di supportare tali implementazioni.

Altre norme, il cui rispetto è obbligatorio, sono quelle legate più propriamente alla qualità.

Gli articoli che compaiono in GNews, infatti, devono essere articoli unici, non duplicati, e il loro contenuto deve essere effettivamente relativo alla notizia del titolo.

Google non ammette in alcun modo né articoli fuorvianti per il lettore né a contenuto commerciale.

Google News, in conclusione, è un servizio che funziona come raccolta dei principali fatti giornalistici del mondo intero in grado, quindi, di offrire al lettore una visione centralizzata di molteplici pagine web con lo scopo di offrire un’informazione diretta, completa e veloce.

Come Entrare in Google News

Per prima cosa dobbiamo sapere che non tutti i siti e i blog possono far parte di Google News.

Innanzitutto è necessario che i nostri contenuti siano sempre aggiornati e che il nostro sito offra un resoconto puntuale e costante di tematiche che suscitano interesse negli utenti.

Questo vuol dire che il nostro sito non solo dovrà offrire contenuti di qualità, ma questi dovranno essere anche pubblicati con estrema regolarità.

Prima di farci inserire nel circuito dobbiamo quindi leggere attentamente tutte le limitazioni imposte da Google.

Infatti, non tutti i siti sono idonei a essere accettati all’interno del circuito News, per cui, prima di perdere tempo, è bene fare le opportune valutazioni.

Dalla Home del servizio selezioniamo le varie voci (requisiti tecnici, invio di contenuti, singoli articoli e comunicati stampa, ecc.) e leggiamole tutte attentamente.

Richiesta di Inclusione in Google News

Inclusione Google News: Requisiti Tecnici

Come fa il contenuto di un sito ad essere visualizzato nel feed di Google News? Questa è la domanda che si pongono in molti. Come fa Google a selezionare i contenuti di qualità e a farli circolare? Non tutte le notizie vengono da siti popolari.

Google comprende ciò, ecco perchè raccoglie ed analizza tutti i contenuti più recenti, a prescindere dalla provenienza. Ecco, di seguito, i migliori consigli per l’inclusione nel news feed di Google:

1) L’architettura del sito e i requisiti tecnici sono importanti.

Google fornisce le linee guida circa i siti che ama includere nel suo news feed. Innanzitutto, gli URL degli articoli non devono essere variabili, ma costanti, permanenti ed unici. I titoli degli articoli, poi, devono essere semplici e facili da identificare affinché Google possa revisionarli. Infine, le pagine del sito devono essere in formato HTML.

2) Creazione di Contenuto originale e non copiato

Google offre anche tutte le indicazioni necessarie sulla natura del contenuto, il quale deve essere tempestivo, originale, e chiaro. Gli articoli devono essere scritti con una certa professionalità e competenza. Importantissima l’ortografia.

3) Gli articoli devono avere un Autore

Google, inoltre, preferisce articoli scritti da persone che non si nascondono dietro un nickname; è consigliato, dunque, fornire foto e numero di telefono per dimostrare che non si ha nulla da nascondere. Fornire un link al proprio profilo di Google+ aiuta, in quanto dimostra la trasparenza dell’autore e sparge un senso di fiducia tra i lettori.

4) La frequenza di Pubblicazione

Contrariamente a quanto si crede, non è assolutamente necessario scrivere dieci articoli al giorno. Una volta al giorno può essere abbastanza (ciò dipende anche dal tema principale del sito in questione). Se stiamo parlando di un sito che si occupa di un argomento in particolare, un sito di nicchia, con un pubblico specifico, uno o due articoli al giorno basteranno.

Se, invece, si stanno coprendo molti settori e argomenti diversi, allora si può prendere in considerazione la scrittura di svariati articoli al giorno. Ma, ricordate, la qualità è più importante della quantità.

Una volta che il sito è pronto e soddisfa tutti i requisiti riportati in questo articolo, è possibile compilare il modulo per l’inclusione nel feed di Google News.

Tempi della Richiesta d’Inclusione in Google news

Se dovessimo fare richiesta di inclusione nel circuito di Google News e il nostro sito non dovesse risultare idoneo, prima di fare un’ulteriore richiesta dovremmo aspettare 60 giorni!

Si capisce quanto tempo prezioso perderemmo, quindi meglio fare la richiesta quando siamo abbastanza sicuri che il nostro sito sia idoneo e corrisponda ai criteri di selezione di Google.

Se pensiamo che sia tutto a posto, procediamo con la richiesta di inserimento nel circuito.

Per prima cosa compiliamo il modulo di richiesta di inclusione di un sito a GNews.

Una volta cliccato sul link che troviamo nella home delle informazioni di Google News, si aprirà una finestra dove ci viene chiesto se il nostro sito è già incluso in Google News.

Spuntiamo la voce di interesse. Seguiranno altre due domande alle quali risponderemo secondo la nostra situazione personale. Dovremo quindi compilare una breve descrizione sul nostro sito di notizie.

Ulteriori voci da compilare sono la Posizione delle informazioni di contatto disponibili sul tuo sito, Informazioni sul sito, Informazioni di contatto ecc.

Una volta che avremo riempito tutti i campi richiesti con molta attenzione, non dovremo fare altro che cliccare Invia per inoltrare la richiesta di inclusione nel circuito di Google News.

Le tempistiche per l’accettazione, o il rifiuto, della nostra richiesta sono variabili, potrebbe volerci un po’ di tempo.

Prima di pensare a inoltrare questa richiesta, valutiamo il nostro sito, non solo dal punto di vista dei contenuti, ma con un’analisi SEO che ci proietti la sua effettiva ottimizzazione.

Consigli utili per ottenere il massimo da Google News.

In questo articolo scopriamo come ottimizzare Google News: Sei un editore oppure gestisci il sito web di una testata giornalistica? Allora scopri come ottenere il massimo da Google News con un po’ di attenzione e seguendo questi consigli.

Una volta che il sito web è stato accettato nell’indice delle notizie, devi verificare che Google abbia correttamente scansionato i contenuti, rilevando quindi gli articoli.

Per farlo è sufficiente digitare [site:nometuosito.it] nel box di ricerca sulla homepage di Google News e ti comparirà la lista degli articoli individuati dal crawler.

Utilizza il Search Console per Ottimizzare il Sito

Inoltre è consigliabile monitorare il tuo sito web creando un account su Google Search Console. Grazie alle numerose funzionalità presenti, questo strumento permette di tenere sotto controllo l’indicizzazione dei contenuti su Google.

Search Console previene o rileva errori di scansione ed altri problemi. Adesso che i tuoi articoli sono rilevati da Google News, è fondamentale facilitare e rendere più accurata l’attività di scansione del crawler.

Crea la Sitemap in XML per Google News

A tal proposito, è consigliato creare un file XML denominato “Sitemap”, secondo le linee-guida del Protocollo Sitemap che definisce l’elenco dei contenuti che possono essere inviati a Google News.

Grazie alla Sitemap, si possono ottenere informazioni aggiuntive come la data di pubblicazione, il titolo ed il genere di ogni articolo.

Con questi primi passi, hai ottimizzato la fase di scansione del tuo sito web e puoi già ottenere il massimo da Google News.

Tuttavia, è necessario che tu rimanga aggiornato prestando la massima attenzione ai suggerimenti forniti dalla piattaforma e visitando con regolarità il Forum di assistenza.

Per Sitemaps di Google si intende quel file che stabilisce in modo certo i contenuti ed i testi da inviare a Google News.

Non è altro che la lista completa delle pagine del vostro sito, aggiornata costantemente in modo da comunicare con il Motore di ricerca eventuali aggiornamenti.

In questo modo si aiuta Google e si velocizza il processo con il quale il conosciutissimo motore di ricerca scandaglia il web alla ricerca di news per eseguirne la scansione e riproporle ai suoi utenti.

È molto importante seguire con cura questa fase poiché, come tutti sappiamo che, il Motore di Ricerca sceglie se un sito è idoneo oppure no.

Se siamo proprietari del sito che vorremmo include possiamo monitorare lo stato di inclusione in Google News attraverso il centro Editori.

Come si verifica lo stato di Avanzamento della Sitemap?

È abbastanza semplice…scopriamolo insieme! Innanzitutto va sottolineato che il file della Sitemap comprende il nome della Sitemaps, il suo specifico stato, il formato delle news e, infine, la data dell’ultimo download effettuato.

Per visualizzare lo stato e i dettagli particolari di una Sitemap è necessario entrare nella sezione di Google dedicata agli strumenti per i Webmaster (è obbligatorio, peró, avere un account Google).

Nella pagina che si apre si dovrà inserite l’url del sito che ci interessa verificare; si entra poi nella sezione speciale dedicata alle Sitemaps selezionando ‘altro’ alla voce Dashboard.

Ultimo passaggio: fare click sull’url della Sitemap che vogliamo controllare nel box dedicato proprio alle Sitemaps.

Con la stessa procedura possiamo anche eliminare una Sitemap che non ci interessa più, oppure avviare il processo di riconoscimento di una non ancora inserita in Google News.

Tuttavia pur eseguendo correttamente tutti i passaggi è possibile talvolta che Google ci rimandi alla pagina di errore asserendo che il nostro sito è sconosciuto.

In questo caso è possibile che la sezione News di BigG non abbia ancora indicizzato il nostro sito: verificarlo è semplice ed immediato. Basta infatti controllare che l’url della Sitemap sia perfettamente corrispondente a quella degli articoli così come viene visualizzata in Google News.

Una semplice lettera di differenza o l’inserimento, ad esempio, del www puó compromettere tutto il nostro lavoro. Molti CMS in utilizzo come: WordPress o Joomla permettono di avere dei plugin che creano la Sitemap in maniera automatica in modo da gestire con facilità l’invio di nuovi contenuti quotidiani

Infine Le Sitemap sono necessarie sia per le attività di un sito in Google News ma soprattutto saranno utili per essere indicizzati nella ricerca tradizionale di Google.

Consulta la Guida del Centro Editori di Google News

Potrai trovare tante informazioni, fare domande, e condividere esperienze e dubbi con altri utenti.

Inoltre se rilevi problemi di scansione, puoi verificare se i tuoi contenuti rispondono ai requisiti tecnici di Google News, consultando la guida generale degli editori

Nel caso in cui la struttura del tuo sito subisca modifiche importanti, come un cambio di dominio o l’aggiunta di nuove sezioni, aggiorna quanto prima i dati del tuo sito web nel Centro Assistenza di Google.

Google News per dispositivi mobili.

Un servizio molto interessante messo a disposizione da Google è quello di Google News: si tratta di un aggregatore di notizie che permette al lettore di leggere in modo facile, diretto e completo articoli giornalistici riguardanti la cronaca di vario genere e le principali notizie del mondo.

Una caratteristica di Google News, cosa che d’altronde vale anche per tutti gli altri servizi offerti da Google, è la qualità nella scelta degli articoli offerti.

Come per l’indicizzazione del classico motore di ricerca anche per News la raccolta degli articoli tiene in considerazione norme più o meno rigide, le quali assicurano al lettore l’unicità e la qualità degli articoli in lettura.

Con la diffusione dei dispositivi smartphone, poi, il servizio prevede naturalmente anche l’utilizzo di un’app specifica in grado di facilitarne l’utilizzo.

I siti intenzionati a comparire negli indici di ricerca della versione mobile di Google News non devono seguire procedure particolari per far si che le proprie pagine compaiano anche sull’app, in quanto gli articoli disponibili sono i medesimi.

Quello a cui gli autori devono prestare attenzione è la possibilità di inserire, qualora possibile, anche l’url relativa alla pagina web con una visualizzazione ottimizzata per dispositivi mobile.

Per fare questo è sufficiente inserire un reindirizzamento alla versione specifica quando la navigazione viene effettuata da dispositivi mobile.

Così facendo l’utente può avere la migliore esperienza di lettura anche su dispositivi smartphone e tablet.

Interfaccia Semplice ed Intuitiva per i Mobile

Google News si presenta come un servizio estremamente interessante anche nella sua versione mobile, mettendo a disposizione del lettore un’interfaccia grafica semplice e intuitiva.

Il layout tramite il suo scorrimento verticale permette di passare da un articolo all’altro mentre con lo scorrimento orizzontale permette di esplorare le varie categorie di notizie con maggiore semplicità rispetto persino alla versione web.

Gli argomenti vengono separati e al lettore si presenta una raccolta ordinata di articoli appartenenti a differenti indirizzi web.

I siti in questo modo possono acquisire facilmente visibilità facendosi conoscere ad un pubblico di lettori sempre più ampio.

Non dimentichiamo infine di come le notizie vengano fruite su mobile in modo decisamente più veloce di altre tipologie di informazioni (prodotti, media).

Il tipo di utente che legge su news spesso è interessato ad una particolare tematica ed è un fruitore costante e non saltuario.

Essere su News presuppone di avere una sito full mobile o responsive, e questo è uno degli aspetti più semplici rispetto alla rigida normativa che Google ha per le adesioni su in questo canale.

Invio di Contenuti Video in Google News.

Vediamo come incorporare i contenuti Video in Google News. Google è una azienda che non si ferma mai, soprattutto nel mondo del web marketing. Da oggi viene offerta la possibilità di incorporare i contenuti video inseriti nel proprio sito web anche da Google News.

Organizzare e Catalogare le Notizie

Lo scopo principale di Google News è quello di organizzare sistematicamente tutte le informazioni provenienti dai più disparati luoghi del mondo, fornendole agli utenti in maniera sistematica è in tempo reale. Naturalmente la modifica che è stata apportata è rivolta ad un miglior utilizzo da parte dell’utente che avrà in un unico settore tutto quello che gli interessa riguardo uno specifico argomento.

Naturalmente saranno premiati particolarmente i contenuti video multimediali che propongono qualcosa di originale. Saranno più visualizzati anche quei video che offrono una appropriata descrizione, coerente a quello che viene richiesto. Ma non è solo questo che influenzerà la valutazione di Google e degli utenti.

Particolare attenzione sarà data a qualità e coerenza. Google ha come obiettivo quello di essere il più grande giornale mondiale aggiornato in tempo reale e con contenuti video e testi di spessore. Sarà questa la nuova frontiera dell’informazione, una informazione fatta dagli utenti. Lo scopo infatti non è quello di fare riferimento a grandi aziende di comunicazione, ma mostrare come siano capaci prima di tutto coloro che vivono ciò che sta intorno a poter dare notizie.

Utilizza i MetaTag nei Video

Sarà possibile catalogare i contenuti video attraverso l’utilizzo di appropriati metatag. In questo modo si potrà avere un numero notevole di media attraverso i quali formare la propria esperienza personale sull’argomento. Per poter essere maggiormente indicizzati è preferibile avere anche un proprio canale YouTube.

E’ possibile anche entrare a far parte dei partner di YouTube, grazie al quale si avrà sempre un filo diretto con l’azienda madre che potrà seguire in tempo reale i diversi aggiornamenti. E’ possibile richiedere l’inclusione del proprio sito web in Google News.

Google procederà ad una analisi della qualità dei contenuti per poi indicizzare il portale.

Contenuti Video Google News: tutti i Passaggi per l’inclusione.

Se desideri che i tuoi video vengano incorporati in Google News, procedi come indicato di seguito:

1. Configura un canale Youtube

  • Vai alla pagina di registrazione di YouTube e crea un nuovo account YouTube. Avendo un account personale, potrai disporre tutti i tuoi contenuti video in un’unica posizione con un proprio URL YouTube, ad esempio youtube.com/MioSitoNotizie. Se fai parte di una rete di siti, puoi scoprire se la tua organizzazione ha già inviato i tuoi contenuti per l’inclusione una volta entrati all’interno del vostro canale Youtube.
  • Accertati di indicare informazioni e link pertinenti nel profilo del tuo canale. Puoi anche personalizzare il tuo canale con il brand della tua azienda o redazione.
  • Per conoscere le procedure migliori per la ripresa, il montaggio e il caricamento dei tuoi video su YouTube, consulta la Guida di YouTube.
  • Accertati di caricare i nuovi video non appena sono pronti. Per consentire una migliore classificazione dei tuoi video, fornisci un titolo descrittivo seguito da una breve descrizione dei video. Puoi familiarizzare con altre strategie di ottimizzazione dei contenuti video e consultare le risorse disponibili alla pagina di Creator Playbook di YouTube.

2. Comunica al Team di Google che hai attivato il tuo Canale

  • Una volta creato un canale YouTube, bisogna comunicarlo segnalando un aggiornamento. Aggiungi l’URL del tuo canale YouTube nella sezione Sezione aggiornata del tuo sito e seleziona Canale YouTube nel menu a discesa Argomento sezione. Accertati di includere anche l’URL del tuo sito in questo modulo. Il nostro team esaminerà il tuo invio e ti contatterà direttamente. Tieni presente che non eseguiremo la scansione dei tuoi video se il tuo sito web non è già incluso in Google News.

3. Iscriviti al Programma Youtube Partner

  • Invitiamo tutti i fornitori di Google News con canali YouTube a richiedere la partecipazione al Programma partner di YouTube. I partner di YouTube godono di molti vantaggi che possono essere interessanti per il tuo sito.

4. Comunica Costantemente gli aggiornamenti

  • Dopo aver incluso il tuo canale in Google News, puoi comunicarci direttamente se devi rimuovere contenuti o aggiornarci su modifiche al tuo canale o ai tuoi video. Anche attraverso la realizzazione di una sitemap automatica per google news.

Se hai bisogno di supporto per l’inclusione del tuo Magazine o Blog, scopri la mia Consulenza dedicata a Google News.

Articolo Scritto da Antonio Giannella il 4 ottobre 2014, aggiornato il 10 Marzo 2020



Autore: Antonio Giannella
Esperto in attività di Web Marketing, nello specifico attività di SEO e Search Advertising. Partner di Google in Italia. Consulente SEO per Ecommerce, lavoro dal 2006 con importanti aziende che operano online nei settori: Arredamento, Viaggi, Editoria, Politica, Trading, Salute, Stampa, Moda, Ho.re.ca.

Lascia un commento