Logistica Amazon FBA: tutto quello che devi sapere

Oggi voglio approfondire alcuni aspetti della Logistica di Amazon.

Negli ultimi due anni sono numerosi i clienti che ci hanno chiesto informazioni sulla Logistica di Amazon. I dubbi sono tanti spesso fiscali ma anche operativi.

Per questo ho voluto definire una guida, dedicata ai nostri clienti iscritti al programma “vendere su Amazon“, vogliamo sfatare ogni mito e leggenda, e chiaramente mettervi in condizione di gestire al meglio tutto il processo.

Tutti i Segreti del Programma di Logistica di Amazon FBA

01. Cos’è Logistica di Amazon

Logistica di Amazon è un programma che aiuta i venditori a far crescere la loro attività online, sia a livello nazionale che su scala internazionale, grazie alle straordinarie competenze e risorse di gestione di Amazon, all’eccellente assistenza clienti e alle affidabili opzioni di consegna rapida e gratuita.

Logistica di Amazon ti consente di stoccare i tuoi prodotti presso i centri logistici di Amazon e si occupa direttamente del ritiro, dell’imballaggio e della consegna dei tuoi articoli ai clienti.

Logistica di Amazon è un servizio dedicato a chi vende online, sia se sei Seller o Vendor ma anche se hai un tuo ecommerce, puoi utilizzare questo servizio. Non ci sono costi fissi, gestisce fino a 30kg per singolo prodotto, paghi solo se porti a termine una vendita. Ma approfondiamo meglio a seguire.

Per approfondire visita il sito che presenta il servizio: services.amazon.it.

02.Inviare i prodotti in Logistica di Amazon

Bisogna fare una precisazione, che ritengo importante, perchè spesso molti clienti pensano che possono decidere loro il metodo con cui inviare i prodotti ad Amazon.

Non è così, centinai di migliaia di prodotti entrano ogni giorno negli oltre 20 centri logistici sparsi in tutto il mondo.

Se non segui attentamente le regole che impone Amazon, la tua merce rischia di restare in ricezione anche per diverse settimane, bloccate in qualche centro e nessuno vi saprà dire perchè. Per questo è importante seguire le procedure definite nel Piano di Spedizione.

Quindi solo dopo aver classificato tutti i prodotti nel Seller Central potete procedere con la creazione del Piano di Spedizione.

# Se ancora non hai dimestichezza con il Seller Central o Vendor Central e non ti è chiara la guida, puoi inviare una richiesta al nostro supporto (amazon@semca.eu) che preparerà per te il piano di spedizione, ricordati di fornirci queste informazioni:

  • Sku dei prodotti da inviare in logistica
  • Quantità per singolo SKU
  • Peso e Dimensioni per singolo SKU

Una volta che ci avrai fornito queste informazioni, ti inoltreremo l’etichettatura da applicare ai singoli SKU.

(Queste etichette servono per evitare di far fare il lavoro ad Amazon nei centri logistici, risparmierai soldi e tempo, amazon si fa pagare 0,15 cent per etichettare ogni singolo prodotto. Inoltre i prodotti senza etichette vengono accantonati in attesa di essere processati, avvolte anche per oltre 1 mese).

Finita l’etichettatura dovrà imballare in differenti colli la merce e comunicarci:

– numero di colli da inviare, associa un numero ad ogni collo

– Dettagli SKU presente in ogni collo, quanti e quali prodotti hai inserito in ogni collo.

– Dimensioni e peso di ogni singolo collo.

Una volta inviate queste seconde informazioni, ti invieremo la conferma di ingresso in Logistica.

Potrai scegliere di spedire con un corriere partner (UPS) oppure un tuo corriere personale, ma ricorda che dovrà essere sempre accreditato per accedere ai centri logistici. In caso contrario dovrà accreditarsi qui (solo per i corrieri).

03.Quanto costa Logistica di Amazon

Una premessa è necessaria prima di valutare il costo di Logistica di Amazon. Pensa a quanto ti costa preparare ogni giorno pacchi, contattare il corriere, spedire in Italia, Europa, USA ed ASIA.

Gestire i resi e tutte le richieste dei clienti finali. Una volta che hai ben chiaro le tue attuali tariffe, sei pronto a valutare i costi di Logistica.

Ti dico questo perchè molti clienti ci contattano dicendo che i costi di logistica sono elevati, e non capivano perchè, quasi a darci la colpa di un business che non aveva margini per essere tale.

Se leggi questo dovrai comprendere se hai abbastanza margini per vendere non solo su Amazon ma soprattutto Online.

Un business sano è tale quando hai il controllo e puoi valutare con attenezione i costi di ogni parte di filiera. (Controllo di Gestione).

Ritorniamo ai costi nel dettagli 🙂

Primo fra tutti è il costo della prima spedizione che parte da “casa vostra” o meglio definirlo il vostro magazzino e arriva nei centri logistici di Amazon.

Questa prima spedizione è a carico vostro e se richiedete il ritiro di Amazon, vi verrà accreditato sul vostro Account Seller Central, se spedite con il vostro corriere pagherete come fate di solito attraverso il portale o a fine mese.

Con Logistica di Amazon paghi soltanto i servizi che utilizzi. Non sono previsti quote di abbonamento, contratti o requisiti minimi di inventario. Spedisci i tuoi prodotti al nostro centro logistico e paghi soltanto i servizi di gestione e lo spazio di stoccaggio utilizzati

Tariffa di Gestione:  Una tariffa fissa per unità in base al tipo, alle dimensioni e al peso del prodotto

Tariffa di Stoccaggio: Una tariffa fissa per unità in base al tipo, alle dimensioni e al peso del prodotto

USA IL CALCOLATORE TARIFFE: https://sellercentral.amazon.it/hz/fba/profitabilitycalculator/index?lang=it_IT

Di seguito, troverai maggiori informazioni su Logistica di Amazon e l’indicazione completa delle tariffe per ciascun marketplace: https://services.amazon.it/servizi/logistica-di-amazon/tariffe.html

Per concludere il punto 3, avrete capito che non è possibile avere un prezzo finale, chi spedisce tutti i gironi lo sa, ogni corriere non vi farà capire molto e capirete poco anche quando riceverete la fattura a fine mese.

NB. Anche Amazon vi invierà regolare fattura per la gestione della logistica. 

04.Come vengono addebitate le commissioni di Logistica?

Tutte le commissioni vengono detratte dall’importo totale pagato dall’acquirente per un articolo al momento della vendita. L’importo residuo, visibile nella sezione Pagamenti della scheda Report del tuo account venditore Amazon, verrà quindi accreditato sul tuo conto bancario.

Ti verrà inviata una fattura elettronica mensile via e-mail contenente tutte le commissioni o gli altri importi dovuti. Dovrai inoltre fornire i dettagli della carta di credito su cui addebiteranno, previa tua autorizzazione, gli eventuali importi da te dovuti. Se sei già un venditore Amazon, le commissioni verranno generalmente detratte dai proventi accreditati sul tuo account venditore, trattenendole dalle somme che ti verranno versate. Fin qui tutto quasi regolare 🙂

05. Conto Deposito o Vendita?

Se sei un Vendor ovvero un fornitore di Amazon accreditato, lo spostamento della merce dal tuo magazzino ad FBA, si prefigura una vendita con pagamento a 30 o 60gg.

Se invece sei un Seller, la merce andrà ad Amazon in Conto Deposito in attesa di essere venduta.

Inoltre prova a chiedere al 90% dei commercialisti in Italia e ti risponderanno che non lo connoscono, se chiedi a noi ti rispondiamo come scritto, se il tuo commercialista riesce a rispondere al quesito, allora hai un giusto alleato al tuo business, prova a chiederglielo e scopri se chi ti segue per le tue attività online è preparato alle dinamiche di fatturazione delle merci tra un produttore e un distributore o altre tipologie di stakeholder.

06. Fattura o Non fattura questo è il dilemma

Abbiamo già anticipato che Amazon fornisce regolari fatture a voi ogni fine mese. Queste fatture sono per voi “costi” da detrarre in contabilità.

Vogliamo sfogarci un pò, sorridendo, attento prima di farle vedere al tuo commercialista, preparalo bene si potrebbe spaventare tanto da dirvi di lasciare perdere solo perchè per lui è un problema in più, non capirà mai che per voi è solo una grande opportunità.

Quindi preparatelo bene perchè se il suo livello di stress è alto potrebbe non reggere il colpo. Scherzi a parte, ma non troppo. Ci capita sempre di avere alcune reticenze da chi si occupa di fiscalità.

La domanda sorge spontanea, per evitare coccoloni al vostro commercialista, ma la merce chi la fattura? IVA dove la devo mettere?

Se siete Vendor, avrete venduto ad Amazon la merce. Quindi avrete il corrispettivo di entrata. Facile facile, attenderete mese per mese le fatture di costo da parte solo di Amazon.

Se siete Seller, dovrete fatturare voi al cliente finale. Comprensivo di IVA, a lordo quindi di tutte le tasse.

D’altronde negli USA i consumatori sono abituati ad acquistare con prezzo+tax ma in Europa il prezzo è comprensivo di tutto.

L’utilizzo di un libro dei corrispettivi, dove segnerete regolarmente tutti gli acquisti effettuati nei singoli marketplace e quindi pagare IVA mensile o trimestrale sul totale del venduto. Amazon fornisce un servizi per la preparazione dei corrispettivi IVA, ma il costo è elevato e conviene gestirlo in autonomia.

07. Conclusioni

Abbiamo un pò scherzato, vi abbiamo fornito un dettaglio generale, forse un pò prolisso, ma dovevamo chiarire ogni dubbio, in modo da farvi stare sereni!

Se sei arrivato fino a qui, ti ringrazio, speriamo di averti fornito informazioni valide.

Se vuoi continuare a seguire i miei consigli ti invito ad iscriverti al Gruppo: Vendere su Amazon:


Iscriviti al Gruppo Facebook, Fatti di Amazon

Ogni mese molti approfondimenti per aiutarti a migliorare la gestione del tuo business con Amazon Seller Central o Amazon Vendor Central.

Soprattutto potrai chiedermi qualsiasi dubbio sulle attività che stai facendo. Se anche tu sei un esperto con il Seller O Vendor partecipa alle attività del gruppo ed aiuta gli imprenditori italiani a crescere con le vendite in Europa, USA e Asia.

Iscriviti al Gruppo Linkedin e condividi le tue opinioni con Noi.

Se hai dubbi o vuoi inviare iniziare ad utilizzare la logistica di Amazon FBA rispondiamo a tutti i tuoi dubbi: https://www.linkedin.com/groups/12084188/

A presto e buon Business a tutti!

Antonio Giannella



Autore: Antonio Giannella
Esperto in attività di Web Marketing, nello specifico attività di SEO e Search Advertising. Partner di Google in Italia. Consulente SEO per Ecommerce, lavoro dal 2006 con importanti aziende che operano online nei settori: Arredamento, Viaggi, Editoria, Politica, Trading, Salute, Stampa, Moda, Ho.re.ca.

Lascia un commento